A     B         D         F                                                          T                     Y     Z     









H

Hardcore...

HONKY TONK WOMAN

La canzone fu scritta da Mick Jagger e Keith Richards mentre erano in vacanza in Brasile nell'inverno del 1968/1969. Ispirata dai gauchos brasiliani presenti nel ranch di Matão, a São Paulo, dove soggiornavano Jagger e Richards, il brano venne originariamente concepito come una canzone country acustica.

La band registrò due versioni della canzone: quella che apparve su singolo e un'altra versione in stile honky-tonk chiamata Country Honk con un testo leggermente differente, che fu pubblicata sull'album Let It Bleed. Inoltre, la versione dal vivo contenuta in Get Yer Ya-Ya's Out! differisce da tutte e due le altre versioni, contenendo una diversa introduzione chitarristica e parole totalmente differenti nella seconda strofa del testo. Un' ulteriore apparizione è sulla compilation Through the Past, Darkly (Big Hits Vol.2) pubblicata nel 1969.







In gergo, una "honky tonk woman" ("donna honky tonk") è un termine utilizzato in America per indicare le ballerine da saloon che spesso sono anche delle prostitute. Nella versione su singolo l'ambientazione del brano si svolge a Memphis, mentre in Country Honk l'azione è spostata a Jackson.[2]

I versione:
« I met a gin soaked bar-room queen in Memphis »

II versione:
« I'm sittin' in a bar, tipplin' a jar in Jackson »

Ry Cooder ha affermato di essere l'autore del principale riff di chitarra che apre la canzone, accusando i Rolling Stones di essersene appropriati senza citarlo nei crediti in alcun modo.


"..sono stato con una divorziata  a New York     
Ho quasi dovuto litigare          
Poi la signora mi ha coperto di rose
Mi ha soffiato il naso e mi ha fatto impazzire". (Honky Tonk Woman - Rolling Stones)