A     B         D         F                                                          T                     Y     Z     









G

Gigangentile

Derek Shulman: Gentle Giant, lezione di vita
Intervista all'ex frontman dei Gentle Giant. Dal Gigante Gentile all'impegno come discografico... Oggi ha una label personale ed è sicuro che il futuro è delle etichette indipendenti....

Nel 1996 i Gentle Giant stavano per ricostituirsi e i fan erano eccitatissimi al solo pensiero che potesse accadere una cosa simile. Perché poi si è risolto tutto in un nulla di fatto?..

Per quanto riguarda me o Ray e per quello che ne so, non c’è mai stata l’intenzione di ricostituire il gruppo. Quando, nel 1980, decidemmo di smettere con i Gentle Giant, per noi un capitolo della nostra vita si era chiuso ed eravamo desiderosi di affrontare nuove sfide nella nostra avventura musicale. Ray divenne un produttore discografico di successo e un autore di jingle pubblicitari. Io diventai un dirigente presso diverse grandi compagnie discografiche di New York.





Credo che gran parte delle voci che giravano circa una nostra reunion fossero frutto delle speranze e dei desideri dei fans. Nei loro confronti provo un’estrema gratitudine, sono straordinari nel tenere accesa la fiaccola dei GG… ma la fiaccola dovrebbe rappresentare la piacevole “memoria dei vecchi tempi”, per parafrasare una delle nostre canzoni. Non vorrei assolutamente interpretare la parodia del Derek Shulman del 1970. Io e il resto della band siamo tutti 33 anni più vecchi e secondo me non c’è nulla di peggio che rivangare i “vecchi tempi” quando ce ne sono di nuovi davanti a noi....


Derek Shulmann: "Ho cominciato la mia avventura musicale dall’altra parte del mercato nel 1981, alla Polygram Records e durante il mio incarico presso di loro ho messo sotto contratto, tra gli altri, Bon Jovi, Tears for Fears, Cinderella, Dexy’s Midnight Runners, Men Without Hats e Kingdom Come. È veramente un lavoro che faccio per il puro piacere di farlo.".